Lo studente di Minsk che è stato sparato dalle forze dell’ordine ha raccontato dell’accaduto

14 October 2020, 14:32 | REFORM
Source: REFORM

Euroradio ha trovato il ragazzo che è stato sparato dalle forze dell’ordine martedì sera, 13 ottobre. Questo è Mikhail, lo studente del 3° anno del Collegio Politecnico di Minsk.

Source: Euroradio

Secondo Mikhail, stava attraversando la strada controllando il cellulare.

«Poi qualcuno mi ha colpito la schiena e sono rimasto a terra. Pensavo fossero amici o conoscenti a fare uno scherzo. Mi volto e vedo la polizia antisommossa. Anche se, come mi è stato detto in seguito, questi non erano poliziotti antisommossa, ma i rappresentanti della Direzione principale per la lotta alla criminalità organizzata e alla corruzione», – dice Mikhail.

Il ragazzo ha chiesto il permesso di chiamare sua madre, ma non gli è stato acconsentito. Mikhail è stato portato su una Mercedes bianca. È stato picchiato più volte mentre la polizia ha iniziato a tirare fuori le bende per legargli le mani. «Per qualche motivo ho deciso di scappare, non so nemmeno perché. Loro hanno iniziato a sparare», – ha detto Mikhail.

Vi ricordiamo che l’incidente è avvenuto ieri alle 22:40 circa all’incrocio tra le strade Surganov e Kuzma Chorny ed è stato ripreso in video. Il video mostra un ragazzo che correndo attraversa un incrocio, seguito da due agenti delle forze dell’ordine. In mezzo alla strada un agente spara in direzione del ragazzo. Dopo un po’si sente un altro sparo.

Source: REFORM